Panoramica del progetto

La vera democrazia è fondata sullo stato di diritto e diventa un’illusione se la giustizia non è accessibile a tutti.
Il riconoscimento formale di diritti da parte dei sistemi giuridici non implica automaticamente la loro concreta tutela, ragion per cui coloro a cui viene negato l’accesso al sistema giudiziario rischiano che i loro diritti vengano ignorati o violati.
L’accesso alla giustizia è quindi il più basilare fra i diritti civili in qualsiasi stato democratico moderno che pretenda di garantire a tutti un’eguale tutela dei diritti fondamentali.

La Commissione delle Nazioni Unite per il potenziamento dell’inclusione giuridica dei poveri stima che più della metà della popolazione mondiale sia esclusa dall’effettiva protezione della legge.
In base alle cifre attuali, ciò significa che circa 3,8 miliardi di persone non possono rivendicare i loro diritti più elementari attraverso il sistema giudiziario, il che finisce spesso per avere come conseguenza l’esclusione sociale e politica, o l’emarginazione, sia delle problematiche legali di cui esse sono portatrici, sia degli stessi cittadini, ma soprattutto dei membri più poveri e più vulnerabili della società.
Il progetto Global Access to Justice mira a ricercare e identificare soluzioni pratiche a questo problema di “accesso”, creando una rete internazionale di studiosi provenienti da tutto il mondo e su una scala senza precedenti. Attraverso la collaborazione tra i massimi esperti che rappresentano culture, discipline e nazioni diverse, e, dove possibile, con gruppi aborigeni e con altri popoli esclusi ai margini della società, il progetto raccoglierà le informazioni più recenti sull’impatto dei principali sistemi giudiziari del mondo, analizzando le barriere giuridiche, economiche, sociali, culturali e psicologiche che scoraggiano o impediscono a molti, e non solo ai poveri, di accedere e utilizzare il sistema giudiziario.
Questo progetto offre molto più di un’analisi concettuale della giustizia nel mondo contemporaneo. Basato sull’analisi empirica e comparativa dei processi giuridici, mentre attinge all’esperienza pratica umana, documenta i tentativi, i risultati e i fallimenti di tutti coloro che lottano per garantire giustizia nel cosiddetto mondo reale. E grazie al suo unico e multidimensionale approccio epistemologico e alla vasta portata geografica, il progetto ha l’ambizione di diventare la rassegna più completa mai condotta sull’accesso alla giustizia fino ad oggi. Vi invitiamo a partecipare e accoglieremo il contributo che vorrete apportare sottoscrivendo il progetto.